Cabine di lavaggio manuale e tunnel di lavaggio automatico

Il lavaggio è un pretrattramento per la preparazione del pezzo alla successiva verniciatura. Tramite l’aggressione chimica la superficie del pezzo viene preparata per permettere la finitura ottimale dei successivi trattamenti.

Le cabine e i tunnel di lavaggio sono progettati per operare con detergenti a base acquosa, combinando così azione chimica, termica e meccanica, per garantire risultati eccellenti ed eliminare ogni traccia di impurità o di sporco. 

Eurotherm negli anni ha messo a punto una serie di impianti di lavaggio capaci di rispondere alle più svariate esigenze per lavare e sgrassare manufatti di qualsiasi forma e dimensione.

Cabine e tunnel di lavaggio su misura

Eurotherm è leader nella realizzazione di cabine, tunnel e impianti di lavaggio su misura, affidabili e flessibili.

Le cabine e i tunnel di lavaggio Eurotherm da anni si contraddistinguono nel mercato per la capacità di realizzare soluzioni innovative prodotte interamente su misura rispondendo alle vostre specifiche esigenze.

I casi studio di Eurotherm

Negli anni Eurotherm si è distinta nel settore delle cabine di lavaggio progettando impianti su misura di grande rilievo nazionale e internazionale.

Ecco alcuni esempi:

La nostra esperienza in tutto il mondo ci rende leader nel campo delle cabine di lavaggio.
Contattaci per un preventivo personalizzato.

Cabina di lavaggio manuale con skid

Le cabine di lavaggio manuale sono utilizzate principalmente per operazioni di lavaggio di componenti o semilavorati metallici tramite idropulitrice ad alta pressione con soluzione fosfosgrassante e successivi risciacqui. Nelle celle di lavaggio manuale possono essere lavati contemporaneamente pezzi di diverse forme e dimensioni. 

Le nostre cabine di lavaggio manuale sono costituite da: 

  • struttura autoportante in carpenteria metallica verniciata; 
  • tetto in pannelli precoibentati in schiuma poliuretanica;
  • pavimento interamente costituito da un grigliato pedonale o carrabile (a seconda delle esigenze di carico); 
  • fossa inclinata con pozzetto di recupero posta al di sotto del grigliato per convogliare il liquido spruzzato.

I fumi e i vapori che si creano durante il lavaggio tramite l’idropulitrice vengono catturati dalla parete aspirante che, tramite dei separatori di gocce, divide le molecole d’acqua contenute nell’aria. L’aria è libera di fuoriuscire dal camino di estrazione, mentre il liquido raggiunge direttamente nella fossa di recupero liquidi.

Il liquido raccolto nella fossa, viene così aspirato e reimmesso nel relativo serbatoio di recupero dello skid, (uno dedicato per ciascuna fase, in modo da limitare al massimo la contaminazione tra i vari serbatoi), per renderlo immediatamente disponibile, rifornendo l’idropulitrice in ciclo continuo

Il vantaggio di questo sistema, definito a ciclo chiuso, (zero rejet), è che non c’è nessuno spreco di liquido in fogna. 

Le nostre cabine di lavaggio possono essere integrate con il resto dei macchinari in un impianto di verniciatura tramite il sistema di trasporto aereo dei pezzi. 

Cabina di lavaggio con o senza fondazioni

Le cabine di lavaggio Eurotherm sono realizzate principalmente con opera edile, posizionando, al di sotto del grigliato, una fossa inclinata.

E’ prevista anche la possibilità di eseguire il recupero dei liquidi senza fondazioni, grazie all’utilizzo di una struttura contenente una serie di piccole tramogge fuori terra.

Lo skid di trattamento liquidi per le cabine di lavaggio manuali

Lo skid ha la duplice funzione di filtraggio e di riutilizzo in continuo dei liquidi spruzzati a ciclo chiuso, la versione di base è composta da 3 fasi:

  • Sgrassaggio con soluzione fosfosgrassante a freddo;
  • 1° risciacquo con acqua di rete;
  • 2°  risciacquo con acqua di rete;

Eventualmente è possibile integrare ulteriori fasi che prevedono:

  • un ulteriore risciacquo con acqua osmotizzata o demineralizzata;
  • un trattamento di passivazione finale.

Sono disponibili inoltre una serie di accessori quali:

  • vasca di sgrassaggio a caldo (per utilizzare liquidi fosfosgrassanti a 50/60°C);
  • disoleatore (per la rimozione dal serbatoio dello sgrassaggio dei residui delle lavorazioni con olii e grassi);
  • defangatore (per evitare che all’interno dei serbatoi si formino depositi inquinanti causati dalle lavorazioni più gravose).

Il reintegro automatico del liquido tramite cascata inversa avviene predisponendo, per ogni fase, un serbatoio da 1500 litri, ciascuno con la sua pompa dedicata alla ricircolazione del liquido nel filtro (per rimuovere impurità e sedimenti) e all’alimentazione dell’idropulitrice con circuito idraulico dedicato.

La struttura che sta alla base dello skid inoltre svolge anche il ruolo di  vasca di contenimento di sicurezza, garantendo il controllo di eventuali fuoriuscite di liquido dai serbatoi e riducendo l’impatto ambientale.

Gli esclusivi punti di forza delle cabine di lavaggio Eurotherm con recupero dei liquidi:

  • facilità di gestione e manutenzione del sistema, sono infatti richiesti minimali controlli manuali e manutenzione;
  • nessuna dispersione di liquido nell’ambiente;
  • abbattimento degli sprechi, i liquidi infatti possono essere utilizzati più a lungo dato che la contaminazione dello sgrassaggio nel resto dei bagni è limitata;
  • alta personalizzazione del ciclo di lavaggio.

Il portale di lavaggio

All’interno delle cabine di lavaggio manuali è possibile inserire un portale di lavaggio sospeso da terra che scorre per tutta la lunghezza della cabina. Tramite rampe di ugelli, il tunnel lava i pezzi con un ciclo di lavaggio del tutto simile a quello dei tunnel e delle celle di lavaggio automatiche.

Il portale di lavaggio è particolarmente indicato qualora si debbano lavare grandi lotti di pezzi di dimensioni simili, come ad esempio telai, profili di porte e finestre, lamierati, ecc.

Il vantaggio di questa soluzione è la sua versatilità, in quanto all’interno della stessa cabina e con lo stesso skid, a seconda della tipologia dei pezzi, è possibile lavare a mano i pezzi più grandi e lavare in automatico i pezzi più piccoli.

Celle di lavaggio e tunnel di lavaggio automatico multistadio

Queste due tipologie di impianti di lavaggio sono sicuramente le soluzioni più utilizzate nel mondo del lavaggio industriale quando si ha necessità di un’elevata cadenza produttiva.

Le celle e i tunnel di lavaggio di Eurotherm sono realizzati in acciaio inox per garantire la massima resistenza ai liquidi di sgrassaggio ed aumentare la longevità del macchinario. 

Tunnel e celle di lavaggio sono concepite per eseguire un trattamento della superficie dei pezzi fino a 6 fasi

  • 1° Fase: sgrassaggio con soluzione fosfosgrassante a caldo (50/60°C);
  • 2° Fase: primo risciacquo con acqua di rete;
  • 3° Fase: secondo risciacquo con acqua di rete;
  • 4° Fase: risciacquo con acqua osmotizzata ricircolata;
  • 5° Fase: osmo puro;
  • 6° Fase: passivazione nanotecnologica.

All’interno della camera di lavaggio la distribuzione dei getti provenienti dagli ugelli di spruzzatura è orientata in modo da colpire interamente le superfici dei pezzi da lavare

Al di sotto della camera di lavaggio si trovano pompe, circuiti idraulici e una fossa con vasche di recupero e riutilizzo dei liquidi di lavaggio.

Per ogni fase di lavaggio è prevista una vasca di accumulo dedicata che rifornisce gli ugelli di spruzzatura a ciclo continuo e automatico tramite cascata inversa. Questa soluzione comporta numerosi vantaggi:

  • riduzione al minimo della contaminazione tra i bagni di ciascuna fase;
  • ottimizzazione dei prodotti chimici utilizzati;
  • nessuna dispersione dei prodotti liquidi in fogna con conseguente riduzione dell’impatto ambientale.
tunnel di lavaggio Eurotherm

Le celle di lavaggio multistadio Eurotherm

Le nostre celle di lavaggio sono studiate per essere perfettamente integrate negli impianti di verniciatura manuale.

Un convogliatore aereo deposita nella cella di lavaggio i pezzi da trattare e li  movimenta durante tutto il ciclo di lavaggio per assicurare che i getti ad alta pressione degli ugelli li lavino perfettamente. 

L’acqua che ricade dai pezzi in trattamento viene raccolta nelle vasche sottostanti e rimessa in circolo mediante pompe e collettori che alimentano gli ugelli che ricoprono l’intera superficie della galleria interna.

Tra le varie fasi di spruzzo sono previste pause di drenaggio o sgocciolamento, idonee a limitare i travasi tra le vasche, per permettere di mantenere più a lungo possibile le proprietà chimiche delle stesse.

Le celle di lavaggio multistadio Eurotherm sono costituite da

  • una struttura in pannelli di acciaio inox, pressopiegati, imbullonati e sigillati tra di loro. Questa struttura porta all’esterno gli ugelli di spruzzatura, superiormente sostiene la via di corsa del trasportatore ed è posizionata sopra le vasche di trattamento.
  • fondo in lamiere di drenaggio che raccolgono e riconducono i liquidi di ciascuna fase separatamente, tramite un carro semovente, nelle rispettive vasche di appartenenza.
  • vasche in acciaio inox di forte spessore e rinforzate con profilati in acciaio. Per le vasche “a caldo” vengono inseriti anche pannelli di lana minerale per ottenere un maggior isolamento termico.
  • filtri metallici estraibili, lavabili e riutilizzabili per facilitare la manutenzione periodica.
  • portelli di ispezione e controllo dei bagni;
  • ugelli dotati di collegamenti diretti al collettore di ciascuna vasca tramite un tubo dedicato resistente ai prodotti chimici utilizzati, collegato alla pompa di alimentazione. 
  • una cappa munita di separatori di gocce per l’aspirazione dei vapori che si formano durante il trattamento e di un ventilatore centrifugo per convogliare all’esterno le fumane aspirate.
  • un aspiratore posizionato all’esterno e ha la funzione di estrarre tutti i vapori che si generano all’interno della cella durante il ciclo di lavaggio, lo stesso verrà utilizzato per portare via anche i vapori della caldaia.

Per minimizzare la contaminazione dei differenti liquidi spruzzati durante ciascuna fase di lavaggio sono stati impiegati alcuni accorgimenti:

  • gli ugelli di spruzzatura sono fissati all’esterno delle pareti della cella, rivolti verso l’interno;
  • tutte le tubazioni di alimentazione degli ugelli, sono dedicate esclusivamente a una singola fase;
  • tutto il sistema di tubazioni di alimentazione degli ugelli è posizionato esternamente, in modo da mantenere l’interno della cella di lavaggio il più libero possibile da qualsiasi ingombro che possa ostacolare lo scorrimento del liquido sulle pareti.

[Scaricate la scheda tecnica delle nostre celle di lavaggio multistadio]

Cella di lavaggio ecojet monostadio

Le celle di lavaggio ecojet sono concepite per il pretrattamento monostadio a freddo con Toran 3® senza risciacquo o presgrassaggio.

Il trattamento infatti garantisce un’eccellente adesione della vernice con svariati materiali quali ferro, alluminio e lamiera zincata. Il tunnel ecojet, tramite spruzzo a bassa pressione (flow coating), riveste il pezzo di un sottilissimo film che favorisce l’adesione della vernice incrementando la tenuta alla corrosione del ciclo di verniciatura.

Il sistema è una valida ed economica alternativa al fosfosgrassaggio multistadio qualora i semilavorati da verniciare siano compatibili con il trattamento Toran 3®.

I tunnel di lavaggio Eurotherm 

I tunnel di lavaggio sono integrati all’interno di impianti di verniciatura automatici e sono necessari a garantire un ottimo risultato finale a partire dal pretrattamento iniziale.

Le varie fasi di trattamento avvengono facendo transitare i pezzi tramite un trasportatore automatico all’interno del tunnel dove vengono lavati, tramite ugelli di spruzzatura, dai vari liquidi in sequenza per poi passare alla lavorazione successiva, il tutto senza mai soste.

Ne consegue che è il sistema più rapido di lavaggio pezzi ma anche il meno flessibile, essendo vincolato oltre ai limiti di sagoma dei pezzi, anche dal ciclo di verniciatura stesso. Data la natura “in linea” dell’impianto stesso, è quindi fondamentale sviluppare il tunnel di lavaggio in funzione degli obiettivi e del risultato voluto. Ed è proprio qui che entra in gioco Eurotherm, non solo come produttore di impianti, ma soprattutto come partner strategico. I nostri tecnici e ingegneri saranno in grado di consigliarvi al meglio sulla base della vasta esperienza maturata nel settore.

[Scaricate la scheda tecnica o visitate la pagina impianti di verniciatura per ulteriori informazioni].  

Impianti di lavaggio pluristadio ad immersione 

Si tratta di un sistema di lavaggio dei pezzi, generalmente profili metallici molto lunghi, che avviene per immersione totale dei pezzi all’interno di apposite vasche tramite un cesto movimentato tramite un carroponte dedicato.

In Eurotherm progettiamo e costruiamo questa tipologia di impianti in modo completamente personalizzato in base alle vostre esigenze.

[Scaricate la scheda tecnica per ulteriori informazioni.]

Lavapezzi

Le lavapezzi sono macchine standard automatiche di diverse dimensioni con cestello e una serie di ugelli all’interno, perfette per lavare e sgrassare tanti pezzi di varie dimensioni tutti insieme con ottimi risultati.

Lavapezzi monostadio a caldo

Sono progettate per il lavaggio a spruzzo, con detergenti a base acquosa, ad una temperatura massima di 60°C, sono costruite in acciaio inox e si rivelano particolarmente adatte al lavaggio di oggetti di piccole dimensioni con pesi moderati.

[Scaricate la scheda tecnica per ulteriori informazioni]

Lavapezzi bistadio a caldo

Hanno le stesse caratteristiche di base delle lavapezzi monostadio ma raggiungono una temperatura massima di 70°C, la rotazione del cestello è motorizzata e il lavaggio dei pezzi avviene in 2 fasi: sgrassaggio + risciacquo. A seconda del modello può accogliere anche pezzi di medie dimensioni.

[Scaricate la scheda tecnica per ulteriori informazioni]

Lavapezzi monostadio e bistadio a caldo per i pezzi più voluminosi 

Queste lavapezzi a cabina condividono le stesse caratteristiche delle macchine precedenti, ma le maggiori dimensioni gli consentono di lavare anche pezzi voluminosi dal peso elevato mantenendo un elevato standard di pulizia finale.

[Scarica la scheda tecnica per ulteriori informazioni]

Lavapezzi a tappeto o con nastro trasportatore per alta produttività 

Queste macchine sono studiate per caricare i pezzi in continuo, su un nastro trasportatore, tramite operatore o robot e direttamente integrate nella linea di produzione. Realizzate su misura possono essere ad uno, due o tre stadi.  

[Scaricate le due schede tecniche per ulteriori informazioni: Pdf(1) e Pdf(2)]

cabina di lavaggio manuale eurotherm

FAQ impianti e cabine di lavaggio Eurotherm

Da cosa sono composte le cabine di lavaggio Eurotherm?

  • camera o tunnel di lavaggio modulari;
  • sistema di recupero dei liquidi e rilancio all’idropulitrice o agli ugelli; 
  • parete aspirante;
  • quadro elettrico;
  • sistema per la movimentazione dei  manufatti.

Quali sono le dimensioni delle cabine di lavaggio?

Nelle schede tecniche le informazioni relative alle dimensioni dei nostri impianti sono indicative in quanto in Eurotherm realizziamo principalmente cabine su misura e siamo in grado di adattarci a qualsiasi vincolo di spazio. La nostra equipe tecnica saprà consigliarvi al meglio dalla progettazione al collaudo. 

Per quali settori operano le cabine di lavaggio Eurotherm?

Principalmente nel settore industriale, carpenterie metalliche, automotive, aeronautico, ferroviario. 

Quali detergenti utilizzare nelle cabine di lavaggio Eurotherm?

Le nostre cabine e i nostri skid sono compatibili con la maggior parte di soluzioni fosfosgrassanti disponibili in commercio, anche le più aggressive. I nostri tecnici sapranno consigliarvi al meglio, studiando la soluzione personalizzata più adatta alle vostre esigenze.

Quali sono i tempi di ciclo dei lavaggi?

Il tempo medio di durata del ciclo di lavaggio varia in base a diversi fattori tra i quali le dimensioni, il tipo di sporco, il materiale di cui sono fatti pezzi e al tipo di trattamento desiderato. In linea di massima la durata del ciclo di lavaggio di una cella a 5 fasi può variare dai 10 ai 20 minuti.

Per quanto riguarda i tunnel di lavaggio in linea la durata è stabilita dal tempo di passaggio del convogliatore all’interno del tunnel stesso, in generale negli impianti automatici si ragiona in termini di pezzi al minuto.

Nelle cabine di lavaggio manuale i tempi di lavaggio sono gestiti dall’operatore che, secondo la sua esperienza e in base ai controlli visivi, decide in modo autonomo quando è il momento di passare dallo sgrassaggio al risciacquo e così via.

Le cabine di lavaggio Eurotherm sono coperte da garanzia?

La cabina e tutti i componenti sono coperti da garanzia come da normativa vigente.

Eurotherm progetta anche flussi di lavoro completi?

Progettiamo e realizziamo cabine e tunnel di lavaggio concepiti per essere integrati in linee di verniciatura per garantire un flusso di lavoro completo sia che si tratti di un impianto manuale o di una linea continua, a seconda delle vostre esigenze.

Eurotherm realizza soluzioni innovative per rispondere a tutte le esigenze.

Contattateci e raccontateci la vostra realtà per un preventivo personalizzato.

EUROTHERM S.p.A. © 2021 - P. IVA: 00513380014 - C.F. e Iscr. Registro Imprese 00513380014 - Cap. Soc. € 600.000,00 i.v. - REA 393673